UFFICIO TRAFFICO

Dilagano i mancati pagamenti in autostrada: il personale delle concessionarie affiancherà la polizia

26 giugno 2015

Il fenomeno dei mancati pagamenti in autostrada da parte di veicoli pesanti sta diventando preoccupante, in particolare in prossimità delle zone di confine, dove si registrano i casi più frequenti. Proprio per questo motivo la polizia stradale ha messo a punto una procedura per incrementare la verifica dell’infrazione, coinvolgendo anche il personale della concessionaria autostradale, così come consente l’art. 176 comma 11 del codice della strada. In pratica il personale delle società concessionarie, dopo aver sostenuto uno specifico esamene disciplinato dalle normative, potrà andare ad affiancare gli agenti di polizia, anche se soltanto rispetto alla verifica della violazione, in quanto a essere competente a notificarla rimane sempre l’organo di polizia.

Sanzione che – lo ricordiamo – parte dagli 85 euro con decurtazione di 2 punti dalla patente, a cui si aggiunge quella di 284 euro se il proprietario del veicolo non fornisce le generalità del conducente al momento dell’infrazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home