LEGGI E POLITICA

Albo alle MTC: in Sardegna un anno per una revisione. Interrogazione dei 5Stelle al ministro

7 luglio 2015

Il passaggio di competenze dalle province alle motorizzazioni per le pratiche legate all'autotrasporto sta creando gravi disagi all'autotrasporto. E la problematica sta assumendo aspetti paradossali dove evidentemente la macchina burocratica presenta problematiche a monte. In Sardegna, per esempio, si registra un autentico blocco dei procedimenti tecnico amministrativi in questione, al punto che - come denuncia il deputato del Movimento 5 Stelle, Andrea Vallascas - «gli operatori del settore sono costretti ad attendere anche un anno per la revisione del veicolo». E proprio su quale questione lo stesso onorevole pentastellato ha presentato un'interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio.

A monte del problema ci sarebbe soprattutto il mancato adeguamento degli organici e delle strutture chiamate a farsi carico delle pratiche legate all-autotrasporto, come per esempio le registrazioni, le cancellazioni, le variazioni e le revisioni dei veicoli. E a quel punto, sommando gli effetti prodotti dalle difficoltà delle nuove mansioni con quelli dovuti a un organico sottodimensionato, il sistema e andato in tilt.

Vallascas fa riferimento in particolare alla situazione creatasi alla motorizzazione di Sassari, in cui la lista di attesa per effettuare una revisione è lunga un anno. Oggi la chiedi e tra 12 mesi riesci a ottenerla. E in questo modo - come sottolinea il deputato- si crea un duplice problema: uno di sicurezza, relativo al controllo dei veicoli, l'altro economico, dovuto alle limitazioni all'operatività delle imprese di autotrasporto, visto che un veicolo non revisionato incontra diverse vincoli. Prima tra tutte quello di non poter viaggiare all'estero, nemmeno dimostrando di avere una prenotazione di revisione. In più ci sono i problemi assicurativi: un veicolo non revisionato, cioè, è ugualmente coperto dalla polizza RCA in caso di incidente? La compagnia assicurativa può rifiutarsi di risarcire i danni eventualmente provocati?
Anche a queste domande dovrà rispondere il ministero…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home