UFFICIO TRAFFICO

L’Albo dell’Autotrasporto va in TV

15 novembre 2011
L’autotrasporto ha bisogno di immagine e di informazione. Due esigenze a cui il Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori intende sopperire con una presenza costante e più mirata all’interno di emittenti non soltanto radiofoniche, ma anche televisive. Così, per la prima volta, l’autotrasporto sbarca non soltanto sulle frequenze di Radio Rai Uno, ma pure su quelle di Rai Uno. A fare cosa?
Una prima risposta è già partita: ogni venerdì alle 12.35 su Radio Rai Uno, viene trasmesso un programma, “Sulla buona strada…l’Italia in movimento”, che propone un viaggio nel settore dell’autotrasporto e nel territorio italiano. Una trasmissione di circa mezz’ora, con ampio spazio dedicato a informazione e comunicazioni di servizio utili alla categoria (c’è anche un “giornale radio Tir”), ma pure musica e d’intrattenimento. In ogni puntata una giornalista inviata in tutta Italia darà voce agli autotrasportatori e alle loro famiglie, per poi concludere con un ospite famoso, che racconterà delle sue esperienze di viaggio e anche del suo rapporto con gli autotrasportatori.
La seconda risposta è sempre in radio, sempre sulle frequenze di Radio Rai Uno, per brevi finestre quotidiane, in onda alle ore 17.50, ospitate all’interno del programma “Tornando a casa”, condotto da Enrica Bonaccorti.
La terza risposta passa dal piccolo schermo attraverso uno storico programma di Rai Uno dedicato ai motori, Easy Driver, trasmesso la domenica mattina, in una fascia oraria accreditata di circa tre milioni di persone. Anche qui a breve è previsto un intervento per far dialogare il settore con il pubblico italiano, sfatando pregiudizi, proponendo approfondimenti e diffondendo l’immagine di una categoria professionale che può fornire un contributo decisivo alla ripresa dell’economia italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home