ACQUISTI

E l'Arocs diventa un LEGO

27 luglio 2015

La cooperazione tra Mercedes-Benz e LEGO dà vita a un modellino dell'Arocs 3245 ribaltabile

Alzi la mano chi non ha mai giocato con i coloratissimi mattoncini in plastica della LEGO per creare gli oggetti più svariati, da quelli di pura fantasia, a quelli che per vederli realizzati ci si deve affidare a uno schema ben preciso. Un universo di mattoncini che, come per magia, dà vita a un mondo fantasioso e colorato, ideato dal colosso danese che si accinge a spegnere le sue 100 candeline (è nato nel 1916) dichiarando di voler diventare più sostenibile (ha recentemente annunciato di voler eliminare la plastica dalla propria produzione) e proseguendo nella creazione di sempre nuove costruzioni per il diverimento dei piccoli, ma non solo. 

Fra qualche giorno LEGO Technic farà uscire, per esempio, un nuovissimo Mercedes Arocs 3245 ribaltabile. Non è il primo veicolo industriale della Stella che prenderà corpo assemblando i vari mattoncini - è stato infatti preceduto qualche anno fa dall'Unimog U-400 - ma certamente l'attenzione rivolta ai dettagli per renderlo il più attinente con il modello reale e la sua funzionalità, rendono il veicolo da cantiere della Stella uno dei modellini più complessi della gamma LEGO Technic. Per garantire la massima fedeltà del modellino, il Senior Manager di LEGO, Niel Henrik Horsted, ha visitato di persona insieme al suo team lo stabilimento di produzione Mercedes-Benz Truck di Wörth.
Alto 31 cm, largo 14 cm e lungo 54 cm, l'Arocs è composto da un totale di 2.793 parti, oltre alla batteria che permette il controllo elettronico e ai vari componenti pneumatici.
«Nella nuova gamma Mercedes-Benz Truck che abbiamo iniziato lanciare nel 2011, un veicolo in particolare si è distinto come potenziale protagonista per un nuovo progetto di collaborazione con LEGO: Arocs 3245 ribaltabile», ha dichiarato Michael Dietz, Responsabile Marketing Mercedes-Benz Truck. Il prezzo del kit Mercedes Arocs 3245 by Lego Technic sarà comunicato più avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home