LEGGI E POLITICA

Spese non documentate: ecco gli importi

9 agosto 2015

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 6 agosto scorso gli importi per le deduzioni forfetarie sulle spese non documentate degli autotrasportatori artigiani. In relazione al nuovo stanziamento e in sostituzione delle misure riportate nel comunicato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il 2 luglio 2015, gli importi delle deduzioni forfetarie spettanti per il periodo d’imposta 2014 sono:

- 44 euro per i trasporti all’interno della regione e delle regioni confinanti. Al riguardo si ricorda che la deduzione spetta anche per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore all’interno del comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35% di quello spettante per i medesimi trasporti nell’ambito della regione o delle regioni confinanti; nel caso del Comune, quindi, la deduzione è di 15,40 euro.

- 73 euro per i trasporti effettuati oltre tale ambito.

 Resta confermata la misura agevolativa per il recupero delle somme, versate nel 2014, come contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 ton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home