FINANZA E MERCATO

Code al Brennero: proseguono i controlli di Coldiretti ai Tir

8 settembre 2015

Continua anche oggi al confine del Brennero il presidio della Coldiretti in difesa dei prodotti alimentari made in Italy. Sono circa duemila gli agricoltori e gli allevatori giunti da ogni regione d’Italia per il presidio contro l’assenza di regole sull’etichettatura e la provenienza dei prodotti agroalimentari d’importazione. Con il supporto della polizia, vengono fermati e controllati i camion provenienti da oltre confine e sono state trovate partite di latte e carne importate da altri Paesi e destinate ad aziende di trasformazione italiane.

É così che nella giornata di ieri i carabinieri del Nas hanno messo i sigilli a un camion, sequestrando, per motivi sanitari, 5 mila chilogrammi di carne con etichetta non indelebile e risultata illeggibile, destinati a una società di trasformazione del veronese.

É così che i presidianti hanno scoperto con i loro controlli: un camion che portava un carico di “mozzarelle fresche” prodotte in Polonia da un'azienda di Bolzano e destinate ad altra di Firenze ma anche un veicolo che trasportava 24.600 litri di latte tedesco destinato a un caseificio in provincia di Isernia per essere trasformato in latticini e formaggi che si sarebbero fregiati in etichetta, della dizione 'Molise' e ancora, un altro che trasportava lattuga dall’Olanda a Battipaglia. Ma il "cahier de doléance", purtroppo, è più lungo.

Il contenuto visionato nei camion fermati al presidio della Coldiretti al Brennero «sono l’esempio di merci che arrivano in Italia senza l’indicazione della provenienza e che magicamente diventano prodotti agroalimentari italiani», afferma Ettore Prandini, vicepresidente della Coldiretti. Dall’inizio della crisi a oggi le importazioni di prodotti agroalimentari dall’estero sono aumentate del 28%. E’ quanto emerge da una analisi relativa ai dati del commercio estero nei primi cinque mesi del 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home