FINANZA E MERCATO

Mercato veicoli commerciali: +8,6% nei primi otto mesi dell'anno

11 settembre 2015

Il Centro Studi e Statistiche dell’Unrae - l’Associazione delle Case automobilistiche estere - ha reso noti i risultati di vendita dei veicoli commerciali nel bimestre luglio-agosto che, come si legge nella nota dell'associazione, «hanno appena trascorso una calda estate».

Le vendite degli autocarri con ptt fino a 3,5ton, infatti, a luglio hanno superato le 12.000 unità, in crescita del 7,4% rispetto al mese di luglio dell'anno precedente. Ma è il mese di agosto a registrare un incremento considerevole con 5.563 veicoli venduti e un sostanzioso +25,3% rispetto all'agosto precedente. Complessivamente, nei primi 8 mesi dell'anno, con 81.491 immatricolazioni la crescita è pari all’8,6%, rispetto alle 75mila unità immatricolate nel periodo gennaio-agosto 2014.

«Il risultato dei mesi estivi e in particolare di agosto - afferma Massimo Nordio, presidente dell’Unrae – è stato ottenuto soprattutto per le forti azioni commerciali messe in campo da Case e Concessionari per stimolare le vendite dei veicoli Euro 5 prima dell’entrata in vigore, dal 1° settembre, della normativa sulle emissioni inquinanti Euro 6, applicabile anche a questa categoria di veicoli».

«Tuttavia – prosegue il presidente – il recupero delle vendite rispetto a quanto perso negli anni di crisi, a parte i fenomeni contingenti appena descritti, rimane ancora molto lento e legato al lieve miglioramento dello scenario economico e al contributo della Legge Sabatini. Pertanto, l’Unrae continua a ribadire il bisogno che il Decisore Pubblico intervenga già con la prossima Legge di Stabilità per alleggerire la pressione fiscale sulle aziende ed ottenere così un ritorno benefico soprattutto sul rinnovo di quel 40% di parco circolante che è ancora ante Euro 3».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home