LEGGI E POLITICA

Al Fisco piacciano le fatture elettroniche: ecco i vantaggi per chi le utilizzerà

14 settembre 2015

Troppa carta, troppa burocrazia, troppi oneri amministrativi. Ne è convinta pure la pubblica amministrazione che lo scorso 18 agosto ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale un decreto in cui si prevede un intervento facilitativo dell’Agenzia delle Entrate per incentivare la diffusione delle fattura elettroniche anche tra privati. Anzi, dal prossimo anno la stessa Agenzia metterà a disposizione dei contribuenti un servizio gratuito per generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche. Poi, dal 2017, il ministero dell’Economia metterà a disposizione dei soggetti passivi IVA un sistema di interscambio per la trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche. E sempre dalla stessa data, rispetto alle operazioni IVA si potrà ricorrere alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate di tutte le fatture. Come sarà chiarito con un futuro provvedimento.

Ma ciò che già è certo è che chi optare per tale metodo di trasmissione potrà godere di diversi benefici in materia di spesometro, di operazioni con i Paesi “black list”, contratti di leasing. Ma soprattutto avranno rimborsi Iva più celeri e, per chi garantirà anche la tracciabilità dei pagamenti, anche termini di accertamento più brevi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home