FINANZA E MERCATO

Gennaio – agosto: +24% le immatricolazioni "pesanti"

30 settembre 2015

Nei primi otto mesi del 2015 in Italia le immatricolazioni di autocarri con portata dalle 16 tonnellate sono aumentate del 24% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A comunicarlo è il Centro Ricerche Continental Autocarro su un’elaborazione dei dati Acea. Secondo il centro ricerche, l'aumento medio delle immatricolazioni di autocarri pesanti registrato nello stesso periodo nei paesi dell’Unione Europea è stato del 20,7%, quindi sensibilmente minore rispetto a quello del nostro Paese. Oggi, la crescita registrata in Italia supera quella della Francia (10%) e della Germania (3,6%). In crescita anche il mercato degli autobus. 

«La crescita delle immatricolazioni nei primi otto mesi del 2015 – sottolinea Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT – testimonia che il settore dei veicoli pesanti in Italia è in ripresa. Un’ulteriore conferma di questo andamento positivo è anche l’aumento della percorrenza autostradale dei mezzi pesanti» che, secondo i dati rilevati da Aiscat, è pari a un +2,9% nei primi sei mesi dell'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home