ACQUISTI

Fino al 3 ottobre a Piacenza è in mostra il trasporto eccezionale

1 ottobre 2015

Fino a sabato il quartiere fieristico di Piacenza ospita la 5ª edizione del GIS. Oltre alle gru retrocabina, ai costruttori di componentistica industriale e a tutte le attrezzature per il sollevamento, si possono trovare anche gli ultimi trattori per trasporto eccezionali proposti da Scania

Questa mattina, presso la fiera di Piacenza (Fraz. Le Mose, SS 10 per Cremona), inizia e prosegue fino al 3 ottobre la 5ª edizione del GIS-Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali, appuntamento imperdibile per gli utilizzatori di macchine e attrezzature per sollevamento, movimentazione industriale e portuale e per il trasporto pesante.

 

Da segnalare che quest’anno è più che raddoppiato il numero degli espositori rispetto all’edizione del 2013 e che soprattutto presentano in anteprima mondiale proprio a Piacenza alcune delle loro macchine ed attrezzature più innovative.

Tra gli oltre 180 espositori in rappresentanza di più di 240 marchi, sono presenti al GIS 2015 oltre 100 tra autogru, gru cingolate, gru da autocarro, piattaforme per i lavori aerei e i traslochi, sollevatori telescopici, ma anche alcune imponenti macchine per la movimentazione dei container, trattori, carrelloni e rimorchi per i trasporti eccezionali, nonché varie tipologie di carrelli elevatori per la movimentazione e lo stoccaggio delle merci.

Da segnalare tra le case costruttrici di veicoli industriali, la presenza di Scania (padiglione 1 - stand A2/B1), che esporrà a Piacenza tre trattori eccezionali: un tre assi R580 LA6x4HSZ, un quattro assi R730 LA8x4/4HNC e un tre assi compatto R730 LA6x4HNA. Tre soluzioni che si fanno apprezzare per l’elevata disponibilità di coppia sin dai giri più bassi. Dai 2.950 Nm per lo Scania R580, ai 3.500 Nm assicurati dai due R730. Veicoli pensati per coniugare massima disponibilità operativa e prestazioni in contesti molto gravosi: con masse complessive fino a 180.000 kg per gli Scania a tre assi e fino ai 192.000 kg per quello a quattro.
Sono tutti dotati di cambio Scania Opticruise, con Active prediction ed Eco-roll, che riduce le sollecitazioni alla catena cinematica, garantendo cambi marcia fluidi e regimi motore ottimali.
A completare la squadra dei veicoli Scania presenti a GIS sarà un R560 8x4/4 HNC, posizionato all’esterno del padiglione.

Espongono al GIS anche 3 importanti imprese di sollevamento e di trasporti eccezionali che operano a livello mondiale, nonché numerosi noleggiatori di autogru, piattaforme aeree e sollevatori telescopici.

E’ cresciuto, inoltre, rispetto all’edizione del 2013, anche il numero di costruttori di componentistica meccanica, oleodinamica ed elettronica delle macchine presenti in fiera, così come di società specializzate nella lubrificazione delle stesse, un fattore quest’ultimo essenziale non solo per un loro funzionamento ottimale, ma anche per la sicurezza degli utilizzatori.

Proprio relativamente a quest’ultimo ambito e, a seguito dell’obbligatorietà delle verifiche periodiche delle macchine e attrezzature per il sollevamento e quella della formazione degli operatori delle stesse, al GIS 2015 sono state predisposte numerose aree espositive appositamente dedicate alle aziende specializzate nel fornire i suddetti servizi.

Insomma, anche quest’anno il GIS 2015 si conferma un “One Stop Shop” dove gli operatori italiani (e non solo) che hanno esigenze di trasporti eccezionali, sollevamento, movimentazione industriale e portuale possono trovare soluzioni a tutte le loro problematiche, divenendo così anche un’ideale piattaforma d’incontro per stipulare accordi commerciali e di collaborazione con gli operatori esteri attesi in numero rilevante.

Come per le passate edizioni, collateralmente al GIS, si terrà un ricco programma di convegni      (v. www.gisexpo.it), tra i quali è di particolare interesse quello organizzato nel pomeriggio della giornata di apertura sul tema “Il futuro della portualità e della logistica intermodale italiane alla luce dei processi di riforma legislativa in corso” organizzato in collaborazione con Assoporti, Assiterminal, Confetra e la testata Ship2Shore.

L’orario di apertura al pubblico nelle giornate di giovedì e venerdì è dalle 9.30 alle 18.00, il sabato dalle 9.30 alle 17.00.

Per gli operatori di settore, l’ingresso alla Fiera è gratuito. Per effettuare la registrazione e reperire ulteriori informazioni sulla fiera è possibile consultare il sito gisexpo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home