UFFICIO TRAFFICO

C crisi: il porto di Taranto azzera i costi di approdo

24 novembre 2011
C’è crisi e il miglior cliente dello scalo Taiwan Evergreen emigra altrove (nel Pireo). Così al porto di Taranto hanno preso una decisione drastica: azzerare i costi sull’approdo per tutto il 2012. Questa misura è prevista dal decreto Milleproroghe che concede ai porti di transhipment di abbattere i costi di ancoraggio ed è frutto della revoca di 12,4 milioni di finanziamenti concessi e non spesi da altre autorità portuali. A Taranto per la precisione sono andati 5 milioni con cui si è eliminata la tassa di ancoraggio e con cui si spera ovviamente di attrarre nuove compagnie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home