LEGGI E POLITICA

Tachigrafo intelligente: l'introduzione slitta al marzo 2019

12 ottobre 2015

L'introduzione del tachigrafo di seconda generazione, quello cioè integrato con un servizio di posizionamento basato sulla navigazione satellitare e caratterizzato da sistemi che ne garantiscono l’inviolabilità, la cui introduzione era prevista per il marzo 2016, slitterà di qualche anno, fino al marzo 2019. Lo ha spiegato Maria Cristina Marolda, policy officer presso la Direzione Generale Trasporti della Commissione Europea, intervenendo al Forum Internazionale Conftrasporto in corso il 12 e 13 ottobre a Cernobbio, spiegando - un po' diplomaticamente - che «esistono diversi ostacoli e interessi configgenti sulle modalità con cui applicare la nuova tecnologia» che ne consigliano un rinvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home