UFFICIO TRAFFICO

Porto di La Spezia: cambia la viabilità per i camion

26 ottobre 2015

Da stamattina, 26 ottobre, i camion diretti al porto di La Spezia non possono più utilizzare il varco doganale Ravano per dirigersi invece verso il varco doganale Stagnoni, seguendo un’apposita segnaletica. In questo modo si mira a razionalizzare il deflusso dei mezzi in entrata e uscita, anche grazie alla recente costruzione di una bretella di mezzo chilometro costata circa 100 mila euro, e a evitare che impatti sul traffico cittadino.
Sul varco Ravano almeno in questi primi giorni ci saranno guardie giurate per impedire l’entrata di mezzi pesanti.

Nei giorni scorsi CNA-Fita, Confartigianato Trasporti e Trasportounito avevano denunciato in una nota come il nuovo percorso “costringe i mezzi pesanti al transito su un tratto stradale molto ristretto, in un unico senso di marcia, senza possibilità di sosta e fermata con diversi punti di criticità con angoli di visibilità scarsi, soprattutto nel tratto di innesto con la galleria subalvea e, dopo il varco doganale Stagnoni, al gate out con l'obbligo di dare due precedenze a destra e una a sinistra prima dell'entrata sul raccordo autostradale. Non sono state inoltre risolte alcune problematiche connesse alla nuova viabilità: le inevitabili code, il passaggio dei mezzi di soccorso, il problema dei contenitori vuoti, la documentazione doganale dei trasporti eccezionali”.

Dall’Autorità portuale sono giunte aperture per “eliminare le interferenze tra il traffico proveniente da Lerici e il traffico in uscita dal porto, in attesa della realizzazione della nuova rampa autostradale della variante Aurelia, che sarà pronta tra due anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home