LEGGI E POLITICA

Interrogazione in Senato sul riconoscimento come "usurante" del lavoro di camionista

6 novembre 2015

Guidare il TIR è usurante”, iniziativa pubblica in petizione promossa dalla segreteria provinciale di Taranto e Drive Club nazionale su delega della presidenza Trasportounito, per riuscire a far riconoscere normativamente come usurante il lavoro del camionista, ha raccolto firme a partire dallo scorso aprile e ha prodotto un’opera di sensibilizzazione che adesso approda in Parlamento. Proprio due giorni fa, infatti, il 4 novembre, quattro senatori del Gruppo Misto (Bartolomeo Pepe, Michelino Davico, Giuseppe Vacciano, Francesco Molinari) hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta per conoscere, oltre alle iniziative da intraprendere affinché il lavoro del camionista venga riconosciuto come “usurante” e quindi siano ridotti gli anni di lavoro per i conducenti di camion (autonomi e subordinati), anche l’effettiva volontà dell’Esecutivo di risolvere la drammatica situazione di centinaia di autotrasportatori “esodati”, sprovvisti di copertura nel periodo di transizione tra la cessazione dell’attività lavorativa e il percepimento della pensione.

Un sostegno all’iniziativa è giunto dall’IDV, che ha comunicato di essere al lavoro su una proposta di Legge da presentare, in maggioranza, al Governo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home