ACQUISTI

Un carico di novità per il Mercedes-Benz Citan 2016

13 novembre 2015

Ancora più personalizzato, il mezzo della Stella si presenta in versione autocarro Euro 6, con pacchetto BlueEfficiency, una coppia maggiorata, nuovi equipaggiamenti e un nuovo nome: Citan Kombi è oggi Citan Tourer

Mercedes-Benz Citan si rinnova, rispettoso dei limiti imposti dalla normativa Euro 6, inserisce un sedile doppio lato passeggero, un nuovo sistema di navigazione, la finestra ribaltabile sul tetto alla telecamera per la retromarcia e nuovi equipaggiamenti, disponibili a richiesta, che rendono Citan ancora più pratico e tailor made. Tutte novità già disponibili.

Con un anno di anticipo i Citan immatricolati possono essere conformi alla normativa Euro 6 (a richiesta per i Citan immatricolati come autocarro, di serie per la versione passeggeri); la gamma diesel per rispettare i limiti adotta misure introdotte all’interno del motore e a un catalizzatore ad accumulo di NOx, eliminando il ricorso alla tecnologia SCR. Il compatto motore turbodiesel da 1,5 l di cilindrata è disponibile in tre varianti di potenza: 55 kW (75 CV), 66 kW (90 CV) ed 81 kW (110 CV).

I nuovi Citan dispongono di serie del pacchetto BlueEFFICIENCY, che include la funzione ECO start/stop in grado di ridurre i consumi fino a 4,3 l/100 km. La coppia massima dei motori diesel è aumentata di 20 Nm, attestandosi su valori compresi tra 200 Nm e 260 Nm. Ciò si traduce in un sensibile aumento della forza di trazione (+10% circa). .

Novità anche per Citan 112 Euro 6 a benzina che con i suoi 1,2 l di cilindrata e potenza pari a 84 kW (114 CV), in fase di kickdown sviluppa 190 anziché 175 Nm di coppia. La coppia supplementare è disponibile per massimo 20 secondi nelle marce due, tre e quattro facilitando manovre di sorpasso. Citan 112 è inoltre disponibile a richiesta con il cambio a doppia frizione 6G-DCT.

Ora il lavoro quotidiano a bordo del Citan è facilitato da numerosi nuovi dettagli. Le informazioni sulle condizioni attuali del veicolo vengono segnalate da strumenti con la grafica tipica del marchio, nuova è anche la forma della leva del freno di stazionamento, un’impugnatura interna al portellone facilita l’operazione di chiusura e consente di non sporcarsi le mani.

I nuovi equipaggiamenti a richiesta offrono la possibilità di rendere Citan ancora più personalizzabile. Grazie al nuovo sedile doppio lato passeggero, Citan Furgone diventa ancora più flessibile. Entrambi i posti sono dotati di poggiatesta regolabili in altezza e di cinture di sicurezza a 3 punti; gli schienali possono essere ribaltati in avanti e lo schienale centrale diventa un piano di appoggio.

Il sistema di navigazione satellitare è dotato di display touchscreen da 87 mm (3,5 pollici). Oltre alla navigazione GPS con materiale cartografico per l’Europa occidentale, la dotazione comprende una porta per collegamento USB, uno slot per schede micro SD, un’interfaccia AUX e Bluetooth. A richiesta un’utile telecamera, integrata dietro il supporto per la targa del portellone posteriore che si attiva inserendo la retromarcia; l’immagine viene visualizzata sullo specchietto retrovisore interno che, in caso di forte luminosità, passa automaticamente in modalità antiabbagliamento. Nuovo anche lantifurto, che si attiva con il radiocomando della chiave del veicolo, disponibile a richiesta per Citan Furgone, Mixto e Tourer immatricolati come veicoli commerciali.

Last, but non least, il Citan Kombi cambia nome diventando Citan Tourer, ispirandosi chiaramente al nuovo Vito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home