LOGISTICA

Fammispazio.it: parte dal Sud una start up di Tir-sharing

20 novembre 2015

Da un’idea di due giovani ragazzi calabresi arriva Fammispazio.it, un portale di «Tir-sharing», ovvero condividere per risparmiare. In che modo?

In pratica si tratta di una piattaforma virtuale che mette in contatto chi deve spedire delle merci, siano questi aziende o privati, con gli autotrasportatori che dispongono di spazi vuoti, quindi disponibili, sui loro camion.

Un’innovativa idea imprenditoriale ideata dalla start-up calabrese Nic srls, grazie al finanziamento pubblico del progetto Smart&Start di Invitalia (a sostegno della nascita e crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico), che si sviluppa con un meccanismo semplice e alla portata di tutti.

Con pochi gesti si accede al portale e l’utente che deve spedire inserisce gratuitamente la sua richiesta nella sezione “devi spedire un pacco?” specificando il tipo di merce per cui necessita del servizio di trasporto, quanto e dove dovrà essere ritirata e consegnata. Gli autotrasportatori, invece, nella sezione “guidi un camion?” trovano l’elenco delle merci che devono essere spedite, e chi è interessato a qualche richiesta può inviare un preventivo. A questo punto l’utente che deve spedire valuta e confronta le diverse offerte ricevute e sceglie quella per lui più vantaggiosa.

Alla base del progetto c’è la volontà di ottimizzare gli spazi vuoti sui mezzi in circolazione rendendo più sostenibile il trasporto sia dal punto di vista economico sia ambientale, sostenendo il progresso tecnologico legato all’economia digitale. Per info: info@fammispazio.it, facebook/fammispazioitalia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

VIDEO

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home