FINANZA E MERCATO

Francia: il ministero crea una black list con le aziende irregolari in materia di lavoro

23 novembre 2015

Tutto il mondo è paese. Così, proprio mentre in Italia esordisce il database sulla regolarità delle imprese di autotrasporto, in Francia tramite un decreto del 23 ottobre scorso viene creato una sorta di black list in cui inserire chi viola le normative in materia di lavoro. Più in dettaglio il decreto considera la pubblicazione su questa “black list” come una pena accessoria con cui un giudice può decidere di punire un’impresa o un privato che ha commesso irregolarità in ambito lavorativo. In pratica la pubblicazione – della durata massima di due anninon è un obbligo, ma una valutazione che il giudice effettua volta per volta. La cosa importante è che si applica a tutte le violazioni di normative sul lavoro, comprese quelle che riguardano il distacco internazionale.
Lo scopo dichiarato di tale pubblicazione (e quindi, come si dice, la ratio della norma) è quello di allertare i potenziali clienti di aziende che si sono "macchiate" con pratiche fraudolente. In pratica, attraverso la trasparenza e tramite la prospettiva di vedersi puniti dal mercato, la legge spera di dissuadere le aziende dal ricorrere a questo tipo di pratiche.

La lista potrà essere consultata da tutti, in maniera assolutamente gratuita e si troverà all’interno di una sezione dedicata del ministero del Lavoro. La pubblicazione comprenderà oltre all’identità delle persone e delle aziende, anche un indirizzo commerciale, la natura del reato per il quale c’è stata una condanna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home