FINANZA E MERCATO

Ecco i codici tributo per il differimento dell’Irpef

1 dicembre 2011
L’Agenzia delle Entrate ha istituito con la risoluzione n. 117/E i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta derivante dal differimento dell’Irpef previsto dal D.P.C.M. del 21 novembre 2011. I codici tributo istituiti sono:
- “1797” denominato “CONTRIBUENTI MINIMI”
- “1844” denominato “CEDOLARE SECCA”

Inoltre è stato anche rinominato il codice tributo “4035”, istituito con risoluzione n. 234/E del 15 dicembre 2009, nel seguente modo:
 - “4035” denominato “IRPEF”.  

Tali codici quando si va a compilare il modello vanno esposti nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “Importi a credito compensati”, con l’indicazione, quale “anno di riferimento”, dell’anno d’imposta cui si riferisce il credito, espresso nella forma “AAAA”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home