UFFICIO TRAFFICO

L'Austria intende ridurre del 25% i pedaggi sul Brennero

4 dicembre 2015

A partire dal prossimo anno i pedaggi per i mezzi pesanti in transito lungo il tratto nord-tirolese dell’Autostrada del Brennero (tra Innsbruck e il Brennero) saranno ridotti fino al 25%, mentre fra Kusftein e il capoluogo nord-tirolese la riduzione sia nell’ordine del 5%. È quanto ha proposto il governo di Vienna per assecondare le direttive comunitarie, andando in senso direttamente opposto a quanto avvenuto negli ultimi anni, caratterizzati da un incremento del 18% dei pedaggi dal 2003 a oggi.

La decisione, in ogni caso, ha suscitato la contrarietà degli ambientalisti e in particolare del ministro all’Ambiente Richard Theiner, secondo cui questa misura avrà come conseguenza di far aumentare il traffico di transito e quindi le emissioni inquinanti.
In ogni caso, anche con le riduzioni, i pedaggi austriaci rimarrebbero più cari di quelli italiani. Ragion per cui l’assessore alla Mobilità, Florian Mussner, ha proposto di adottare una strategia concordata tra paesi transfrontalieri e ha ricordato in proposito lo stanziamento comune effettuato per prolungare l’autostrada viaggiante dal Brennero a Trento e Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home