UFFICIO TRAFFICO

La calamita blocca-tachigrafo? Piace anche ai tedeschi

9 dicembre 2015

Quando si dice “i luoghi comuni”… Da anni i napoletani e i campani in genere si portano addosso la nomea di “furbetti” pronti a ricorrere a vari trucchi ed espedienti per ‘bypassare’ obblighi e leggi. Si tratta ovviamente di esagerazioni ignoranti, razziste e assolutamente deplorevoli. Dall’altra parte i tedeschi vengono additati come esempi limpidi di persone assolutamente integerrime e ligie alla legge. Ma anche qui non si può fare di tutta l’erba un fascio…

Un esempio? Proprio ieri un autotrasportatore proveniente dalla Germania ha guidato fino a Nola, in provincia di Napoli, per 12 ore consecutive, senza mai fermarsi a riposare. Peccato che gli agenti della Polizia Stradale lo abbiano fermato verso l’una di notte e controllato. Guarda caso, il cronotachigrafo era in pausa dalle ore 13. Con un’ispezione più accurata i poliziotti scoprivano la solita calamita applicata sul circuito di alimentazione dello strumento che bloccava il dispositivo. Al conducente tedesco, 46enne, è stata ritirata la patente di guida per la sospensione e inflitta una multa di 1.690 euro, con ladecurtazione di 10 punti sulla patente di guida per l’alterazione del cronotachigrafo.

Efficienti uomini di legge della Campania contro imbroglione teutonico… alla faccia dei beceri luoghi comuni!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home