LEGGI E POLITICA

Inail: cambiano le credenziali per rilascio Durc e per altri servizi on-line

14 dicembre 2015

Cambiano le modalità per accedere al portale dell’Inail e beneficiare dei servizi on-line. La nuova procedura, chiarita dallo stesso istituto con una circolare del 30 novembre, chiarisce che cambia in particolare la modalità per ottenere le credenziali di accesso e le modalità di registrazione per alcune categorie di utenti. Per la precisione l’accesso ai servizi avviene tramite rilascio delle credenziali, su richiesta dell’interessato, previa verifica dell'identità del soggetto richiedente.

Le nuove credenziali sostituiscono le precedenti assegnate fino a oggi a:
- utenti identificati come “azienda”, che finora accedevano tramite codice ditta e password;
- soggetti registrati come “subdelegato azienda”, abilitati dagli utenti titolari di codici ditta.

Tali utenti per poter entrare nell’area riservata dovranno avere:
- credenziali di accesso dispositive rilasciate dall’Inail;
- credenziali di accesso dispositive rilasciate dall’Inps, riconosciute anche dal sistema dell’Inail;
- carta nazionale dei servizi (CNS);
- credenziali SPID (quando verrà attivato il nuovo sistema di login).

Per ottenere le credenziali dispositive gli utenti possono:
- utilizzare il servizio online “Richiedi credenziali dispositive”, previa registrazione;
- presentare l’apposito modulo di richiesta “Utenti con credenziali dispositive” presso qualsiasi sede Inail.

Tutti i servizi ai quali si accedeva tramite codice ditta e password, compreso quindi l’autoliquidazione e il rilascio del Durc, diventano accessibili soltanto tramite le nuove credenziali, basate sul codice fiscale del legale rappresentante o di un soggetto da lui delegato, il quale può delegare uno o più dipendenti ad accedere ai servizi online per effettuare gli adempimenti nei confronti dell’Inail in nome e per conto del legale rappresentante stesso.

Inoltre, l’Inail anche previsto nuovi profili utente per:
• “Amministratore delle utenze digitali”, vale a dire le persone che, nelle grandi imprese, vengono scelte e abilitate all’accesso dai collaboratori del legale rappresentante, che non effettua personalmente le operazioni;
• “Datore di lavoro”, profilo creato per l’accesso esclusivo di chi deve presentare denunce di infortunio e malattia professionale e le dichiarazioni previste dalla vigente normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

In ogni caso fino al 30 aprile 2016 le vecchie utenze “codice ditta” e le nuove utenze “legale rappresentante ditta” possano coesistere. Dal 1° settembre 2016 saranno disattivate tutte le utenze generiche “codice ditta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home