UFFICIO TRAFFICO

Ecco i nuovi divieti di circolazione 2016 per i camion

23 dicembre 2015

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il decreto che contiene il calendario dei divieti di circolazione per i veicoli pesanti oltre le 7,5 ton per l’anno 2016. Il decreto, dopo la registrazione della Corte dei Conti, potrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ma il fatto che sia stato diramato dallo stesso ministero fa ritenere che sia definitivo.

La richiesta delle associazioni di categoria di estendere la circolazione ai venerdì d’estate non è stata accolta. In compenso - se può ritenersi compensativa - il ministero posticipa di un’ora l’inizio dei divieti nelle domeniche e nei giorni festivi, ma soltanto nella stagione invernale (da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre), quando cioè invece che alle 8 il divieto scatta alle 9. Le domeniche estive, invece, come anche le festività e le pre-festività di questa stagione, sono confermate con gli orari dello scorso anno.

Di conseguenza, oltre a tutte le domeniche invernali (9-22) e alle domeniche estive (7-22), gli altri giorni e orari di divieto sono:

-      1 gennaio (9-22)

-      6 gennaio (9-22)

-      25 marzo, venerdì santo (14-22)

-      26 marzo, sabato santo (9-16)

-      28 marzo, lunedì dell’Angelo (9-22)

-      25 aprile (9-22)

-      2 giugno (8-22)

-      2 luglio (8-16)

-      9 luglio (8-16)

-      16 luglio (8-16)

-      23 luglio (8-16)

-      29 luglio (16-22)

-      30 luglio (8-22)

-      5 agosto (14-22)

-      6 agosto (8-22)

-      15 agosto (8-22)

-      20 agosto (8-16)

-      27 agosto (8-16)

-      29 ottobre, giornata di ponte, (9-16)

-      1 novembre (9-22)

-      8 dicembre (9-22)

-      26 dicembre (9-22)

Altra novità riguarda la stabilizzazione (lo scorso anno era in via sperimentale) della deroga generale per i trasporti combinati, con la limitazione in un raggio di 150 km in linea d’aria anche per i terminal ferroviari e per i soli veicoli “a carico”.

La domanda di autorizzazione prefettizia per i cicli continui può essere presentata anche alla Prefettura del luogo di stabilimento.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home