LEGGI E POLITICA

Sistri: rinviate le sanzioni, ma non l’obbligo di versare il contributo

29 dicembre 2015

Le sanzioni vengono rinviate, ma l’obbligo di versare il contributo rimane. È questo l’ultimo capitolo dell’annosa vicenda del Sistri, contenuta all’interno del decreto Milleproroghe approvato dal Consiglio dei ministri dello scorso 23 dicembre. In pratica, con un mano il governo si rende conto dell’impossibilità di sanzionare un sistema in fase di trapasso e con i giorni contati, dall’altro ha bisogno di soldi per chiudere la partita con il vecchio gestore e intraprenderne una con il nuovo.

In termini logici si potrebbe essere indotti a dire: “benissimo, se sono obbligato a contribuire, ma non sono sanzionato se non lo faccio, tanto vale non pagare”. Ma il mancato versamento del contributo Sistri è una delle condizioni che tagliano fuori da molti tender e gare e, fino a prova contraria, dovrebbe essere valutato negativamente anche dal database sulla regolarità delle aziende di autotrasporto.

Quindi, saranno pure rinviate le sanzioni amministrative, ma quelle più pesanti, quelle cioè che spingono un’azienda fuori mercato, rimangono intatte. E allora…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home