ACQUISTI

Dakar 2016: Iveco e De Rooy, verso la vittoria

15 gennaio 2016

Temperature elevatissime durante la tappa di ieri tra la La Roja e San Juan. De Rooy amministra saggiamente il vantaggio acquisito e, nonostante il 6° piazzamento di gara, resta in testa alla classifica davanti a Mardeev e Villagra. Sabato l’arrivo a Rosario

Si è chiuso un altro giorno di temperature superiori ai 40°C (104°F), un altro giorno che ha costretto gli organizzatori della Dakar a intervenire. La gara delle moto e dei quad è stata interrotta, mentre quella delle macchine e dei camion è proseguita regolarmente.

Gerard de Rooy resta ben saldo alla guida della classifica generale dei camion dopo una tappa in cui ha “giocato in difesa”, gestendo il vantaggio messo a dimora e non prendendo rischi inutili che potrebbero compromettere la sua posizione di leader. L’olandese ha iniziato la giornata con 1 ora e 15 minuti di vantaggio sul russo Airat Mardeev (Kamaz), l’obiettivo era raggiungere il traguardo senza perdere terreno sul suo principale concorrente. Ed è esattamente quello che ha fatto, così a due tappe dalla fine della Dakar, mantiene un margine significativo di distacco di 1 ora 9 minuti e 21 secondi da Mardeev. In terza posizione della classifica generale Federico Villagra a bordo del suo Iveco Powerstar consolida la sua presenza sul podio confermandosi una delle rivelazioni di questa Dakar.

L’edizione 2016 della Dakar è a sole due tappe dalla fine. Oggi i camion si sfideranno in un lungo tratto cronometrato di 267 chilometri, oltre a una sezione di collegamento di 600 km (San Juan-Villa Carlos Paz). Il traguardo verrà tagliato sabato quando la carovana arriverà a Rosario, dopo 180 km di gara e quasi 540 km di sezione di collegamento. Una Dakar che è partita in ritardo, che ha sofferto di piogge torrenziali e temperature torride ma dove è emerso l’alto livello dei team, piloti e mezzi. Che ci sia battaglia lo dimostra anche la classifica generle in cui tra i primi dieci si trovano diversi marchi rappresentati: Iveco, Kamaz, Man, Renault Trucks, Tatra, e Scania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

VIDEO

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home