FINANZA E MERCATO

Formazione: l'Autotrasporto all'Università

18 gennaio 2016

L’iniziativa potrebbe essere definita come l’incontro sinergico tra il sapere e l’esigenza: l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e il Gruppo Federtrasporti siglano una convenzione finalizzata a costruire percorsi formativi con cui innalzare il livello di sicurezza all’interno delle imprese di autotrasporto e di logistica. Più precisamente, il prestigioso Ateneo, per il tramite dell’Osservatorio Olympus del Dipartimento di Giurisprudenza, dedicato al monitoraggio sull’applicazione della legislazione sulla sicurezza sul lavoro, fornirà a Federservice (la società di Federtrasporti che si occupa di fornire servizi agli associati) il supporto didattico e programmatico per la realizzazione di corsi formativi destinati a quelle figure giuridiche (i dirigenti aziendali, i preposti e i responsabili del servizio di prevenzione e protezione) obbligate dal decreto legislativo 81/2008 a frequentarli.
Si tratta quindi di un accordo tra un millenario ateneo, particolarmente attento, anche attraverso l’Osservatorio Olympus, al delicato tema della sicurezza sul lavoro, e un raggruppamento di imprese sparse lungo l’intero territorio nazionale che negli ultimi decennio ha ingaggiato un’autentica lotta contro l’incidentalità stradale e che è riuscito, attraverso iniziative di vario genere, a tagliare di oltre il 50 per cento i sinistri denunciati dai propri associati. Va ricordato, infatti, che sicurezza sul lavoro e sicurezza stradale sono per l’autotrasporto strettamente correlate.
Il progetto si pone quindi l’obiettivo di mettere in sinergia una storica università, tesoro di conoscenze contenutistiche e metodologiche nel campo della sicurezza sul lavoro, con un operatore professionale che raccoglie dal territorio le istanze e le esigenze che scaturiscono dal lavoro quotidiano. Si stabilisce così un canale diretto tra momento formativo e mondo del lavoro con cui si supera quel diffuso convincimento che vede la formazione – e più in generale l’insegnamento – un momento teorico e svincolato dalla vita reale, per farla diventare una risposta concreta e calibrata alle richieste delle aziende.
Questo format, sperimentato per adesso in materia di sicurezza, sarà riproposto in seguito, nelle intenzioni delle due parti, in altri percorsi formativi, dedicati agli aspetti organizzativi e ai modelli gestionali dell’impresa.
I corsi di Federtrasporti sotto l’egida dell’Università di Urbino prenderanno avvio nella prossima primavera, secondo un calendario che verrà diffuso nelle prossime settimane.

 

In foto, da sinistra: prof. Paolo Pascucci, Direttore del dipartimento di Giurisprudenza e presidente dell'Osservatorio Olympus, Claudio Villa, Presidente del Gruppo Federtrasporti, prof. Vilberto Stocchi, Magnifico Rettore Università degli studi di Urbino Carlo Bo e Balduino Simone, Responsabile della sezione "Sicurezza degli operatori della sicurezza" dell’Osservatorio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home