FINANZA E MERCATO

Gas naturale liquido come carburante nei trasporti, accordo Unilever-Ue

27 gennaio 2016

Impiegare il Gas Naturale Liquefatto (GNL) come carburante per i trasporti internazionali. È il contenuto dell’accordo triennale siglato da Unilever, multinazionale del settore food, home e personal care, e la Commissione Europea, rappresentata dalla Innovation & Network Executive Agency (INEA).

L’intesa raggiunta prevede la costruzione di cinque stazioni di rifornimento di GNL lungo le principali rotte europee, in modo da garantire un nuovo collegamento tra Europa Nord-Occidentale e Europa Meridionale, sopperendo alla mancanza di infrastrutture che finora ha limitato l’impiego del GNL nei trasporti merci. Il progetto è stato affidato al consorzio Connect2LNG, guidato da Unilever e composto da Chep, Iveco, Engie, DHL, Gilbert de Clercq, Perrenot e Vos Logistics, e sarà finanziato dalla Commissione Europea con 4,5 milioni di euro provenienti dal Connecting Europe Facility (CEF), programma della Commissione Europea per agevolare trasporti sostenibili, efficienti e multimodali sulle principali rotte continentali.

«Il progetto - ha spiegato Luca D’Ambrosio, vicepresidente Supply Chain di Unilever Italia - toccherà in partenza gli hub logistici dell’azienda nel Nord Italia e raggiungerà poi gli altri stabilimenti presenti sulla Penisola a partire dal 2018».

Secondo Unilever, il Gas Naturale Liquefatto risulta ad oggi l’alternativa più valida e pulita tra i carburanti per il rispetto dell’ambiente. Il GNL riduce infatti le emissioni di CO2 dell’11,5%, dell’ossido d’azoto del 35%, delle polveri sottili emesse nell’atmosfera del 95% e infine del rumore del 25-50%.

Nei prossimi tre anni, il consorzio esaminerà diversi modelli da applicare per incrementare e allo stesso tempo trasferire ad altre realtà del settore l’impiego del GNL e la tecnologia necessaria. Gli studi realizzati per l’attuazione e la fase pilota per la costruzione del network permetteranno di comprendere la fattibilità e i costi di realizzazione di una rete logistica, di medie o lunghe distanze, per trasporti pesanti su strada a GNL.

Unilever è presente in oltre 190 paesi in tutto il mondo con prodotti che raggiungono, ogni giorno, 2 miliardi di consumatori. Impiega circa 172.000 persone con un fatturato di oltre 48,4 miliardi di euro nel 2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home