UFFICIO TRAFFICO

Guida senza patente: multato di 5000 euro e fermo del veicolo per tre mesi

11 febbraio 2016

Cominciano a essere applicate le nuove norme che hanno depenalizzato la guida senza patente da reato penalmente perseguibile a illecito amministrativo, sulla base del decreto legislativo 8/2016 entrato in vigore sabato scorso e solamente per alcuni casi (se la patente non è mai stata conseguita, se è stata revocata o non rinnovata per mancato superamento della visita medica o in caso di guida con patente di categoria diversa da quella prescritta).

A farne le spese nei giorni scorsi è stato il conducente straniero di un Fiat Doblò, fermato a Modena dalla Polizia Municipale sulla tangenziale Mistral. Alla richiesta dei documenti l’uomo aveva esibito solo la carta di circolazione del mezzo edil controllo sulla patente aveva fatto scoprire che questa era stata revocata in seguito a un provvedimento giudiziario. Ma, oltre a questo, c’erano anche altri problemi: la targa del mezzo non era leggibile, perché annerita e, soprattutto, il conducente, nato nel 1974 in Marocco e residente in città, non era in possesso di un permesso di soggiorno regolare, motivo per cui è stato poi accompagnato all’Ufficio Immigrazione.

Il conducente marocchino è stato multato per 5.000 euro, con possibilità di riduzione dell'importo del 30% in caso di pagamento entro 5 giorni dalla contestazione. Dovrà stare molto attento, d’ora in poi, perché nel caso la guida senza patente si ripetesse nel biennio oppure venisse effettuata da persona sottoposta a misure di prevenzione la sanzione diventerà penale come prima.

Ma è stato coinvolto anche il proprietario del veicolo, sanzionato per avere affidato il suo mezzo a una persona priva del titolo abilitativo alla guida. E anche “l’incolpevole furgone” è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home