FINANZA E MERCATO

Cresce a gennaio il traffico sulle strade Anas, ma non quello pesante

15 febbraio 2016

Traffico in crescita nel primo mese del 2016 sulla rete stradale nazionale di competenza Anas. A comunicarlo è l’Osservatorio Traffico Anas che nel mese di gennaio ha registrato un incremento dei flussi di traffico del 4,3% rispetto allo stesso mese del 2015.

L’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale di 25mila km di competenza Anas, è il Grande Raccordo Anulare di Roma dove è stato anche registrato il 13 gennaio il picco massimo di passaggi di veicoli pesanti, anche se in calo rispetto al gennaio 2015. Il picco dei transiti di mezzi pesanti è stato di 9.359, in calo del 4%.

In crescita il traffico al Nord (+4%) dove la strada con maggiori transiti è stata la Strada Statale 36, mentre dove è stato rilevato il maggior numero di passaggi di mezzi pesanti è stato il Raccordo Autostradale 13, in Friuli Venezia Giulia, in prossimità del confine di Stato (rilevazione del il 27 gennaio) che ha visto 7.440 passaggi giornalieri (anche in questo caso in leggero calo rispetto al gennaio 2015: -1%.

Scendendo lungo lo stivale, al Sud è la Strada Statale 16 “Adriatica”, in Puglia, nel tratto della tangenziale di Bari, l’arteria più trafficata con un aumento del 7% rispetto al gennaio 2015; un dato in sintonia con quello relativo ai mezzi pesanti: sullo stesso tratto stradale, mercoledì 27 gennaio i passaggi pesanti sono stati 8.245 (+5% rispetto a gennaio2015).
Per quanto riguarda le Isole, in Sicilia, è risultata la Tangenziale di Catania la strada più trafficata: venerdì 29 gennaio ha registrato 76.776 a e 4.235 mezzi pesanti. In Sardegna, il picco del traffico pesante è sulla Strada Statale 131 “Carlo Felice”, registrato nei pressi di Oristano, quando venerdì 29 gennaio sono transitati 2.391 automezzi.

Tutte le infografiche e dati analitici dell’Osservatorio Traffico Anas sono disponibili sul sito istituzionale www.stradeanas.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home