ACQUISTI

Overlog e Dataflow: tecnologia “Voice” per la gestione del magazzino

24 febbraio 2016

Ideale per il settore beverage il sistema vocale consente di gestire le operazioni di magazzino con comandi vocali, mantenendo libere le mani per movimentare nel contempo le merci

Una sinergia tra Dataflow e Overlog ha prodotto “Voice” una versione a controllo vocale del software di magazzino WMS SLIM2k, ideale per settori (come quello del beverage) in cui è fondamentale avere libertà di movimento e mani libere per spostare casse e altri carichi.

Il nuovo sistema Voice di Overlog comprende software e hardware e consente di gestire le operazioni di magazzino con comandi vocali mantenendo quindi libere le mani. Utilizza un computer indossabile e una cuffia con microfono con cui gli operatori di magazzino ricevono le istruzioni vocali e confermano verbalmente le loro azioni al sistema WMS (Warehouse Management System) liberi allo stesso tempo di movimentare la merce.

I vantaggi passano attraverso una crescita della produttività totale, una riduzione dei tempi dedicati alla formazione del personale per l’utilizzo molto semplice dell’attrezzatura, maggiori livelli di accuratezza dei controlli e maggiore sicurezza sul lavoro. La comunicazione in tempo reale via radio consente inoltre l'aggiornamento del magazzino in tempo reale con la possibilità di elaborazioni decisionali (modifica, aggiunta piani di prelievo, riduzione dei tempi di attesa, ottimizzazione nell’utilizzo dei carrelli).

In occasione di Horeca Meeting, l’amministratore di Overlog Marco Crasnich, ha presentato il caso di successo della San Marco beverage – distributore di bevande a Venezia – con le sue esigenze critiche e specifiche come la scarsa disponibilità di magazzino dei clienti, l’estrema velocità tra ordine e consegna, le limitazioni nella libertà di trasporto (con motobarche speciali per la laguna), la forte concentrazione delle attività nei momenti di picco turistico. Con l’adozione del nuovo sistema, oggi San Marco beverage è in grado di gestire nel giro di 24 ore raccolta, la trasmissione e l’elaborazione degli ordini via internet a mezzo palmare nel centro logistico di terra, il trasferimento della merce al magazzino sul molo e il caricamento notturno delle barche che consegnano a Venezia la mattina presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home