LEGGI E POLITICA

La croata HCP entra come osservatore nell'UETR

15 dicembre 2011

L’Assemblea Generale dell’ Uetr (Union européenne des transporteurs routiers), tenutasi il 13 dicembre scorso a Bruxelles, ha ufficialmente ratificato l’ingresso della federazione croata delle imprese di trasporto HCP (Hrvatski cestovni prijevoznici) in qualità di Osservatore.
"La scorsa settimana la Croazia ha firmato il trattato di adesione alla Ue e l’allargamento dell’Uetr va di pari passo con quello comunitario. Si tratta di un grande passo verso l’inserimento dei Balcani nella famiglia europea" ha commentato il Presidente di Uetr e Confartigianato Trasporti Francesco Del Boca. “Come Presidente di un’associazione di categoria italiana non posso inoltre non evidenziare l’attenzione che va rivolta alla Croazia e al suo autotrasporto. Proprio in considerazione di questioni – anche molto delicate – che in futuro potrebbero emergere al riguardo, la presenza di HCP in Uetr è fondamentale per la condivisione di un approccio all’integrazione dei mercati – verso cui si muove la Commissione europea – che vada di pari passo con l’armonizzazione e la concorrenza leale.”

L’Unione europea dei trasportatori stradali Uetr ha sede a Bruxelles e rappresenta 200.000 imprese del settore in Europa, per un totale di 430.000 veicoli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home