UFFICIO TRAFFICO

Tirrenia: nuova linea tri-settimanale Cagliari-Genova

4 aprile 2016

Tirrenia CIN potenzia i collegamenti con la Sardegna rendendo operativa dal prossimo 11 aprile la nuova linea merci Cagliari-Genova, con un collegamento tri-settimanale.

La nuova nave Ro-Ro che viene inserita su questa tratta avrà una capienza di 1.700 lineari, sarà della tipologia “Espresso” e seguirà una programmazione oraria studiata per andare incontro alle esigenze degli autotrasportatori che, con l’ampliamento del network dei collegamenti, avranno un’opportunità in più per ottimizzare le loro attività.

Partenze da Genova
- Martedì (ore 21.00)
- Venerdì (ore 5.00)
- Domenica (ore 13.00)

Partenze da Cagliari
- Lunedì (ore 17.00)
- Mercoledì (ore 24.00)
- Sabato (ore 9.00)

Un nuovo servizio che va ad aggiungersi ai 13 collegamenti complessivi già esistenti. Attualmente, infatti, Tirrenia, oltre alla Sicilia e alle Isole Tremiti, offre una pluralità di rotte da e per la Sardegna, 365 giorni all’anno, collegando i quattro principali porti dell’Isola (Arbatax, Cagliari, Olbia e Porto Torres) con Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli e Palermo e garantendo in alta stagione fino a 98 partenze settimanali da e per l’Isola per passeggeri e merci.

«L'istituzione di questa linea arriva dopo il potenziamento della tratta Cagliari-Livorno già in vigore - dichiara Massimo Mura AD di Tirrenia CIN - Il ripristino di un collegamento storico come quello tra Cagliari e Genova è un’ulteriore dimostrazione di come la Compagnia presti la massima attenzione agli autotrasportatori sardi, e in particolar modo quelli che servono la zona meridionale della Regione».

Le altre linee di Tirrenia CIN
Partenze per la Sardegna Civitavecchia-Cagliari; Civitavecchia-Arbatax; Civitavecchia-Olbia; Genova-Arbatax; Genova-Olbia; Genova-Porto Torres; Napoli-Cagliari; Palermo-Cagliari
Partenze per la Sicilia Cagliari-Palermo; Napoli-Palermo
Collegamenti con le Isole Tremiti Termoli-Tremiti
Collegamenti solo merci Ravenna-Brindisi-Catania; Cagliari-Livorno

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home