ACQUISTI

Still a Luzzara: 60 anni e 250.000 carrelli

6 aprile 2016

Nato negli anni Sessanta, l’impianto produttivo di Luzzara è recentemente stato oggetto di importanti investimenti di ammodernamento e ha quasi triplicato i volumi di produzione, diventando il centro di competenza per la produzione di macchine da magazzino di tutto il Gruppo STILL

Importante consegna, quella effettuata in questi giorni da OM STILL; è infatti il 250.000esimo carrello prodotto nello stabilimento di Luzzara il nuovissimo EXV 10 consegnato alla GlaxoSmithKline (GSK). Un traguardo importante che ha portato Marco Malaguti, AD di GSK a ritirare personalmente il carrello alla presenza dei dirigenti e dipendenti di OM STILL in Italia e alle istituzioni locali.

Lo stabilimento di Luzzara ha una lunga esperienza nella progettazione e realizzazione di macchine da magazzino, la sua storia inizia negli anni ’60 con la nascita della Piccola Industria Meccanica Sul Po, denominata PIMESPO, un nome che ancora molti ricordano. Da allora l’impianto è cresciuto moltissimo, ampliando il suo raggio d’azione, nel 2011 lo stabilimento è diventato il centro di competenza mondiale per la produzione delle macchine da magazzino per il gruppo STILL e oggetto di importanti investimenti che hanno interessato dalle linee di montaggio, completamente ridisegnate, all’inserimento di un modernissimo impianto di verniciatura, automatizzato e altamente ecologico.

Interventi che in pochi anni hanno consentito allo stabilimento di triplicare la produzione e diventare un perfetto esempio di come il connubio tra il saper fare italiano e l’ingegneria tedesca possa dare vita a prodotti apprezzati dal mercato. Qui vengono infatti ideate e realizzate le più avanzate soluzioni che contribuiscono a ridefinire le frontiere tecnologiche in ambito intralogistico, come l’iGo Neo CX 20, primo commissionatore robotizzato di serie al mondo che è in grado di seguire autonomamente l’operatore durante il commissionamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home