UFFICIO TRAFFICO

Pedaggio elettronico in Ungheria: novità sulle sanzioni

11 aprile 2016

In Ungheria c’è un sistema di pagamento elettronico dei pedaggi introdotto ormai dal 2013. Adesso però è cambiato qualcosa non tanto a livello tecnico, quanto rispetto alla gestione delle autorità delle eventuali sanzioni. Più precisamente a partire da quest’anno la Polizia locale ha un arco di tempo preciso, vale a dire 180 giorni a partire dall’utilizzo illegittimo dell’autostrada, per aprire un procedimento di contravvenzione. Trascorso questo lasso di tempo ogni possibile contestazione rimane preclusa.

Inoltre, cambia pure il procedimento di contravvenzione, non essendo più basato su fatture o certificati di pagamento da presentare, ma esclusivamente sul confronto delle targhe dei veicoli registrate in certi momenti e in certi luoghi dal sistema di controllo e i diritti di usato dell’autostrada registrati elettronicamente dalla Società che gestisce il servizio. Ovviamente, in caso di contravvenzione è possibile presentare ricorso allegando la documentazione necessaria.

Tutte le informazioni sul sistema di pedaggio sono reperibili sul sito www.hu-go.hu

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home