LEGGI E POLITICA

Contributi Sistri 2016: per il governo sono da pagare anche se inutili

29 aprile 2016

È vero che la speranza è l’ultima a morire, ma ormai per la vicenda Sistri non c’è più tempo utile. E quindi nemmeno speranza. La scadenza per il pagamento dei contributi Sistri è fissata per il 30 aprile. Le imprese avevano fortemente sperato, visto che la partenza operativa del sistema era slittato al 2017, di veder rinviare o per lo meno contenere tale onere. E invece malgrado qualche promessa in tal senso, nell’interrogazione parlamentare che vedeva come primo firmatario Piergiorgio Carrescia, il ministero per bocca della sottosegretario Silvia Velo ha risposto che i contributi, almeno per il 2016, restano quelli. L’unica speranza è che, quando ci sarà un nuovo concessionario, questi migliorerà e implementerà il sistema così da consentire risparmi anche agli operatori.

Dispiace. Anche quest’anno – ed è il quinto – il Sistri batte cassa, anche se non funziona.

Peraltro, ricordiamo che, proprio perché in termini operativi il Sistri non funziona, va inviato anche quest’anno il modello MUD 2016. Pure per questo modello, da inviare alle Camere di commercio, la scadenza è il 30 aprile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home