FINANZA E MERCATO

Mercato europeo veicoli industriali: Scania porta la quota a 17,4%

9 maggio 2016

L’onda positiva registrata dagli ordini di veicoli industriali alla fine dello scorso anno sembra proseguire anche in questi primi mesi del 2016, raggiungendo il livello più elevato degli ultimi dieci anni. Così, Scania archivia il primo trimestre dell’anno con ordini pari a 19.363 veicoli industriali e una quota di mercato del 17,4%, in lieve incremento rispetto agli ultimi anni. A trainare questo trend è soprattutto l’Europa orientale e meridionale, merito di una nuova dinamicità che coinvolge il mercato italiano.

Un risultato frutto per un verso dalla necessità di sostituire i veicoli a disposizione delle flotte (sempre più vecchie), per un altro da un più agevolato accesso ai finanziamenti e da un prezzo del petrolio più basso rispetto agli scorsi anni. «Siamo estremamente felici di constatare che i nostri distributori della parte meridionale dell’Europa si stiano riprendendo – afferma Henrik Henriksson, presidente e CEO di Scania – Dopo anni di crisi, così come sta avvenendo con i consumi dei privati, anche questi mercati sono ripartiti con rinforzato slancio, portando nuovi investimenti nelle flotte di veicoli». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home