UFFICIO TRAFFICO

Armati fermano un camion per rapinare non il carico ma il portafogli dell’autista

24 maggio 2016

2.200 euro? Chi è che mette a segno una rapina, rischiando anni di carcere, per 2.200 euro? Ma soprattutto chi è che avendo fermato, attraverso la minaccia di una pistola, un camion carico preferisce svuotare il portafogli dell’autista, piuttosto che requisire la merce? E soprattutto da quando in qua si immagina che un conducente di un veicolo pesante sia di per sé un bersaglio interessante per un rapinatore?

Sono gli interrogativi che sollevano la vicenda che si è verificata la scorsa notte in Puglia, lungo la SS16, nell'agro di San Severo, dove un camion stava viaggiando per trasportare a un mercato locale della frutta e della verdura. All’improvviso ha visto i fari di una vettura che sembrava superare il veicolo pesante e invece l’ha accostato. A quel punto dal finestrino è spuntata la sagoma di un uomo incappucciato, che agitava in una mano una pistola e così intimava all’autista del camion di fermarsi.

L’uomo, vedendosi minacciato, ha assecondato la richiesta e quindi anche quella successiva: consegnarli tutto ciò che aveva. Complessivamente – stando a quanto ha raccontato lo stesso autista ai carabinieri incaricati dell’indagine – ha consegnato ai malviventi circa 2.200 euro. In un attimo ha visto che si dileguavano. Immaginiamo felici: in fondo, con i tempi che corrono, poteva andare molto peggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home