UFFICIO TRAFFICO

Inaugura vicino Bologna la terza stazione per rifornimento metano liquido

1 giugno 2016

E sono tre. Dopo le stazioni di Piacenza e di Novi Ligure, una terza sudata bandierina viene piantata sulla cartina degli impianti di rifornimento LNG in Italia. È nata a Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, ed è stata realizzata per conto di Vulcangas Emilia da Ham Italia, costola nazionale della multinazionale iberica specializzata nel settore. La particolarità dell’impianto – che vedrà l’inaugurazione ufficiale il prossimo 9 giugno alle 11, sotto l’egida di Iveco, il principale costruttore di veicoli alimentati con metano liquido – è che il rifornimento dei veicoli pesanti è possibile senza dover ricorrere a una qualche pompa di spinta e quindi senza utilizzare corrente elettrica.
Inoltre l’impianto è il primo tra quelli presenti in Italia a ricorrere per lo stoccaggio a un serbatoio orizzontale invece che verticale, giacché il piano urbanistico locale non prevedeva la possibilità di elevare il serbatoio in altezza.

La scelta della localizzazione del nuovo impianto è strategica sia perché Bologna è assolutamente baricentrica nell’asse viario italiano, sia perché Castel San Pietro è anche un casello dell’autostrada A14 e quindi consente un rapido rifornimento ai veicoli in transito.
Ham in Italia ha in programma di realizzare entro il 2016 altri 16 impianti LNG nel Nord e nel Centro Italia per i quali è in attesa delle necessarie autorizzazioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home