LOGISTICA

L’Eurasian Economic Commission (EEC) studia la logistica IKEA

22 giugno 2016

Oggi una delegazione della EEC (Eurasian Economic Commission), guidata ministro per la Cooperazione Doganale dal Mukay Kadyrkulov, è in visita al centro logistico di Ikea di Piacenza per studiare le semplificazioni e i benefici legati al Fast Corridor, progetto IKEA che ha ricevuto il premio internazionale “Digital Customs Innovation” da parte dell’Organizzazione Mondiale delle Dogane WCO.

I rappresentanti EEC – organismo composto dalla Repubblica di Armenia, della Repubblica di Bielorussia, della Repubblica del Kazakistan, la Repubblica del Kirghizistan e dalla Federazione Russa – incontreranno i rappresentanti italiani dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, direzione Centrale e Regionale e i rappresentanti Ikea per conoscere l'esperienza dell’operatore economico autorizzato AEO e le procedure europee di semplificazione doganale applicate alla logistica avanzata. La delegazione asiatica incontrerà inoltre anche i rappresentanti dell’Agenzia delle Dogane, la Direzione Interregionale della Liguria e i rappresentanti del VTE al Porto di Genova.

Una visita che vede il ministero per la Cooperazione Doganale delle Repubbliche asiatiche fortemente interessato all’esperienza dei paesi europei in ambito di amministrazione doganale in quanto attualmente sta lavorando sul codice doganale dell'Unione economica eurasiatica.

L’incontro è stato organizzato da AEB, associazione delle imprese europee, organismo commerciale indipendente con sede in Russia con lo scopo di favorire le attività economiche, il partenariato, e il networking con i paesi comunitari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home