LEGGI E POLITICA

Unatras revoca fermo autotrasporto

23 giugno 2016

Non ci sarà alcun fermo dell’autotrasporto. Unatras lo ha infatti revocato accogliendo positivamente lo sblocco dei provvedimenti economici assicurati dal ministro Delrio. La partita però non per questo è conclusa, in quanto lo stesso raggruppamento ritiene necessario attivare un tavolo di confronto su alcuni temi urgenti come il dumping sociale, i tempi di pagamento, la verifica della regolarità delle imprese attraverso l’Albo. In più rispetto alle questioni economiche, resta sospeso – e Unatras, dice una nota, «attende di conoscere in tempi brevi notizie certe» – il decreto legato alla decontribuzione degli autisti impegnati in trasporti internazionali, il cui testo è stato riformulato per timori di censure da parte di Bruxelles.

Tutti contenti, quindi? Non proprio. Il presidente di Fiap, Massimo Bagnoli, sostiene che «si è concluso il rimpiattino delle firme “si” e firme “no” del D.L. per liberare i 70 milioni che garantiscono i 51 euro al giorno», ma che rimane in Unatras una certa «insoddisfazione dovuta al mancato rispetto dei punti che erano stati condivisi nell’accordo del 5 di novembre».

Un commento autocritico, invece, è arrivato (già nei giorni scorsi) dal segretario di Assotir, Claudio Donati, il quale ammette che la vertenza con il governo si è conclusa con «un buon livello di accoglimento degli impegni sottoscritti lo scorso novembre», ma «lascia comunque parecchio amaro in bocca in chi, come noi, quell’accordo aveva sottoscritto, in un’ottica di positiva collaborazione istituzionale». Ma soprattutto Donati ricorda che la vertenza in ogni caso non tocca i veri problemi degli autotrasportatori. Che sono tanti, ma si sintetizzano essenzialmente in uno: «farsi pagare giustamente e nei tempi giusti il servizio che prestano ai propri clienti». E su questo, conclude Donati non ha tanto senso chiamare lo Stato a difesa, ma sarebbe opportuno che le associazioni di categoria indicassero alle imprese – che per lo più sono di piccole e medie dimensioni –«la strada da imboccare per costruire una prospettiva imprenditoriale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home