ACQUISTI

Fowler Welch utilizza un «ecorimorchio» che dimezza il CO2

27 giugno 2016

Il nuovo veicolo, prodotto in collaborazione con IRC e Thermo King per il Regno Unito, permetterà all’azienda logistica inglese di ridurre le sue emissioni di anidride carbonica di 14 tonnellate l’anno, sfruttando l’energia cinetica generata dalle ruote

Impiegare l’energia cinetica per alimentare il rimorchio frigorifero. È l’idea alla base del nuovo trailer ecologico lanciato sul mercato britannico dall’azienda inglese Fowler Welch, specializzata nella logistica di prodotti ambientali e a temperatura controllata . La soluzione, secondo i calcoli del costruttore, permetterebbe di ridurre le emissioni di CO2 dell’azienda di oltre 14.000 kg all'anno.

Lo specialista della supply chain ha collaborato con IRC (International Refrigeration Cooling Ltd.)  e Thermo King per creare l’innovativo veicolo che emette il 50% in meno di anidride carbonica rispetto a ad un rimorchio frigorifero standard. Questo risultato viene ottenuto immagazzinando l’energia generata dalle assi del rimorchio - che prima andava perduta - per alimentare l'unità di refrigerazione.  
Più precisamente, il nuovo sistema ACS (Auxiliary Charging System, ovvero sistema di caricamento ausiliario)  converte l'energia cinetica dalle ruote per generare energia elettrica, il che consente all'unità di refrigerazione di funzionare mentre il veicolo è in movimento. L’ACS inoltre carica le batterie integrate fin da quando il veicolo tocca gli 8-10 km/h, permettendo così fino a 90 minuti di energia stazionaria  prima che il motore ibrido si attivi.

Come ha spiegato Nick Hay, AD di Fowler Welch, si tratta del primo rimorchio con sistema ACS che verrà impiegato nel settore logistico nel Regno Unito. “Con l’unità refrigerante ad alta efficienza utilizzata per il progetto, la SLXe 50 Spectrum S3 - ha aggiunto Steve Williams, direttore vendite di Thermo King in Gran Bretagna - insieme al refrigerante R452A a basso potenziale di riscaldamento globale, crediamo che i nostri clienti potranno ridurre l’impatto ambientale e il costo totale di proprietà dei loro mezzi”. Inoltre il nuovo trailer permetterà di gestire le consegne in zone soggette a vincoli di rumorosità.

L’ecorimorchio è diventato operativo da questo mese presso il deposito di Spalding di Fowler Welch.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home