ACQUISTI

Saniclimafilter, il filtro che distrugge i batteri

27 giugno 2016

Ideato per trasporto farmaceutico e ambulanze, il prodotto di Autoclima abbatte efficacemente la carica batterica dell’ambiente in cui opera, igienizzando, disinfettando ed eliminando i cattivi odori

Il segreto è la fotocatalisi. È infatti questo il nome del processo alla base di Saniclimafilter, il nuovo prodotto di Autoclima progettato appositamente per gli allestitori di ambulanze e di trasporti farmaceutici. Si tratta di un filtro antibatterico che, basandosi appunto sulla fotocatalisi, garantisce un ambiente totalmente esente da cariche batteriche nei veicoli che trasportano esseri umani, animali vivi o morti o merci delicate, quali appunto le medicine

Ma cos’è la fotocatalisi? È il fenomeno naturale per cui una sostanza attiva (fotocatalizzatore), presente sulla superficie di un filtro e attraverso l’azione della luce a led posta sui lati, converte l’energia luminosa in elettroni; dalla reazione con l’acqua presente nell’umidità dell’aria che attraversa il filtro stesso, si provoca così la decomposizione delle sostanze inquinanti organiche ed inorganiche presenti nel flusso dell’aria, con la conseguenza di una forte riduzione della carica batterica in essa presente.

I test di laboratorio di Autoclima, compiuti impiegando un evaporatore con funzione condizionamento/ riscaldamento, modello EH60 (Mistral), hanno fornito dati sorprendenti. Dopo 30 minuti di impiego del filtro la carica batterica, le muffe e i lieviti e gli streptococchi erano ridotti del 99% e addirittura non rilevabili dopo 2 ore (vedi tabella sotto).

Il filtro si monta in combinazione con l’evaporatore testato, utilizzato dall’80% degli allestitori italiani di ambulanze e clienti Autoclima (Orion, MAF, F.lli Mariani, Aricar, Nepi, GGG Elettronica, Alessi&Becagli, Focaccia Group). Il filtro è però commercializzato anche con un evaporatore a potenza più bassa (4,5 kW), sempre applicato alle ambulanze, modello E40-EH40, mentre a breve sarà anche pronto quello per gli evaporatori di potenza raffreddante più alta.

 

Metodo analitico UNI EN 13098:2002

Parametri batteriologici  

Unità di misura

Dati di Origine

Dopo 30’      trattamento

Dopo 60’ trattamento

Dopo 120’ trattamento

Carica batterica totale a 22°C 

Ufc/m3

30.303

380

185

N.R.

Carica batterica tot ale a 37°C 

Ufc/m3

18.939

190

111

N.R.

Muffe e lieviti

Ufc/m3

22.727

190

140

N.R.

Streptococchi

Ufc/m3

15.050

120

100

N.R.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home