ACQUISTI

T5 Emilcamion, la sponda “divisa” è idraulica

28 giugno 2016

Il ribaltabile trilaterale del marchio bolognese, in orbita TKE, si arricchisce di una pratica prolunga inferiore che facilita lo scarico laterale, apribile direttamente dalla cabina

Il T5, ribaltabile trilaterale fiore all’occhiello dell’Emilcamion, azienda bolognese oggi brand del gruppo TKE, conferma la sua versatilità con l’introduzione di una novità riguardante la sponda laterale. Si tratta di una prolunga che, in pratica, divide la sponda di lato in due sezioni longitudinali. La parte superiore è basculante e viene chiusa da quella inferiore; quest’ultima è a comando idraulico completamente automatico e manovrabile dal posto di guida (sia per l’apertura che per la chiusura della sponda). In questo modo la parte inferiore funziona come prolunga di scarico laterale, migliorando l’operatività del veicolo.

Ricordiamo come il T5 sia un ribaltabile trilaterale dotato di cilindro telescopico di sollevamento a 9 sfili sottocassa  e pensato per le attività cantieristiche, edilizie e di movimento terra.  Caratteristica l’apertura “a libro” della sponda posteriore, utilizzando la leva inserita direttamente nel montante sinistro. Il T5 è realizzato con la struttura della cassa in acciai di qualità, con il risultato di un peso più contenuto. Interessante anche il sistema di sicurezza per cui il ribaltabile si solleva soltanto se i ganci sono aperti e, in fase di ribaltamento laterale, l’altro sistema che blocca in automatico i ganci posteriori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home