UFFICIO TRAFFICO

Austria: cambiano i divieti di circolazione e dal 1° agosto sull'A12 stop agli euro 2

26 luglio 2016

Sono state aggiornate le limitazioni alla circolazione dei mezzi pesanti, adottate dal Tirolo austriaco. Vediamole in sintesi.

· Divieto di circolazione notturno sull’autostrada A12 dell’Inntal, tra il km 6,35 (Comune di Langkampfen) e il km 90 (Comune di Zirl), in entrambe le direzioni e, sempre sullo stesso tratto di strada, divieto di circolazione per i veicoli pesanti euro 2.

· Con Regolamento n.129/2015, l’Austria ha sospeso fino al 30.12.2020 l’entrata in vigore del divieto di circolazione notturno sul ricordato tratto della A12, limitatamente ai veicoli euro VI di massa complessiva superiore alle 7,5 ton. Quanto alla dimostrazione della categoria ecologica del veicolo, con Regolamento del 22 Giugno il Governatore del Tirolo ha posticipato al 1 maggio 2017 (dal 1 luglio) l’obbligo di munirsi di una specifica etichettatura in conformità alla normativa IG-L austriaca contro l’inquinamento atmosferico. Pertanto, fino al 30 Aprile 2017, la categoria ecologica euro VI verrà comprovata mediante la documentazione obbligatoria di bordo.

Per tutti gli altri veicoli, il divieto vige:

· dalle 20 alle 5 nel periodo 1 Novembre/30 Aprile;

· dalle 22 alle 5 nel periodo 1 Maggio/31 Ottobre;

· dalle 23 alle 5 per l’intero anno, la domenica e nei giorni festivi.

Sempre sullo stesso tratto di strada, dal 1 Agosto 2016 scatterà il divieto di circolazione (diurno e notturno) per tutti i veicoli euro 2 di massa superiore alle 7,5 ton (per gli autotreni e gli autoarticolati, il divieto era già in vigore); dal 31 Dicembre 2017, il divieto scatterà anche per i mezzi pesanti euro 3.

· Divieto settoriale sull’autostrada A12, dell’Inntall, tra il km 6,35 (Comune di Langkampfen) e il Km 72 (Comune di Ampass), in entrambe le direzioni. Nonostante il parere negativo della Commissione U.E sulla reintroduzione di un divieto settoriale su un tratto dell’autostrada A12 dell’Intall, il Governatorato del Tirolo è andato avanti ed ha pubblicato il testo Regolamento del 18 Maggio 2016, che reintroduce il divieto a partire dal 1 Novembre 2016.

Il divieto interesserà i mezzi di massa complessiva superiore alle 7,5 ton, che trasportino le seguenti merci: tutti i tipi di rifiuti, pietre, terra, materiale da scavo, tronchi e sughero, veicoli a motore e rimorchi; minerali non ferrosi, acciaio (tranne il tondino e l’acciaio da costruzione da consegnare in cantieri edilizi), marmo e travertino piastrelle (ceramica).

Dal divieto rimarranno esclusi i veicoli euro VI fino al 31 marzo 2018 (30 giugno 2018 per il trasporto di minerali non ferrosi e piastrelle), e i trasporti con luogo di carico o scarico in una zona principale, o con luogo di carico e scarico in una zona ampliata del Tirolo austriaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home