ACQUISTI

Bandag amplia la gamma dei battistrada

28 luglio 2016

Bandag BDR-WXT, il riscostruito invernale per trasporti regionali in condizioni estreme, disponibile in una gamma di dimensioni più ampia

Bandag, leader mondiale nella produzione di ricostruiti premium, amplia la sua gamma con il nuovo battistrada BDR-WXT ideato per i trasporti regionali, in grado di soddisfare le esigenze su strada e off-the-road. Il ricostruito invernale Bandag non solo aiuta gli operatori del settore a estendere il ciclo di vita dei loro pneumatici e delle carcasse, ma offre la tecnologia necessaria per aumentare sicurezza, affidabilità e performance degli pneumatici premium anche nelle condizioni invernali più estreme, assicurando ottima capacità di trazione, massima tenuta di strada e minimo spazio di frenata anche su fango, neve fresca o sciolta e ghiaccio oltre a maggiore chilometraggio. Bandag BDR-WXT è contrassegnato con le marcature M+S e “Alpine”.

L’adozione della tecnologia TIE-BAR technology sviluppata da Bridgestone permette di aumentare la rigidità dei tasselli, minimizzando l’usura irregolare e riducendo la necessità di sostituire gli pneumatici precocemente, ma anche di doverli ruotare frequentemente. Grazie alla ridotta rumorosità, BDR-WXT aumenta anche il comfort di guida.

L’innovativo disegno unidirezionale assicura stabilità e capacità di risposta dello sterzo anche sul bagnato. I profondi intagli ad angolo rompono lo strato di acqua presente sulla superficie stradale, aumentando l’aderenza ed eliminando velocemente l’acqua dall’area di contatto dello pneumatico con la strada migliorando maneggevolezza, capacità di frenata, sicurezza e comfort di guida; limitando allo stesso tempo deformazione degli pneumatici e resistenza al rotolamento con conseguente riduzione del consumo di carburante.

Bandag BDR-WXT è disponibile nelle dimensioni: 315/70R22.5, 315/80R22.5, 305/70R22.5, 295/60R22.5 e 315/60R22.5. 

Bandag fa parte del programma Total Tyre Life di Bridgestone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home