LEGGI E POLITICA

Pedaggi autostrada: 5 agosto 2016 č la nuova scadenza per presentare domanda

29 luglio 2016

Il Comitato centrale dell’Aldo degli Autotrasportatori ha riaperto i termini per presentare le domanda di riduzione compensata dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nel 2015 fino al 5 agosto 2016. Questo a causa di disservizi riscontrati sul server della Motorizzazione che in pratica hanno reso impossibile la presentazione delle domande entro la data di scadenza.

Con delibera n. 7 del 22 luglio 2016 il ministero ha apportato «Modifiche ed integrazioni alla delibera 6/2016 del 15 giugno 2016 recante “Disposizioni relative alla riduzione compensata dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nell'anno 2015” (G.U. 21 giugno 2016, n. 143)».

Delibera che trovate in allegato.

Vengono così eccezionalmente riaperti i termini di presentazione delle domande fino alle ore 14.00 del 5 agosto 2016.

Le prenotazioni dovranno essere effettuate compilando l’apposito file excel acquisibile dall’appendice del manuale d’uso che è rinvenibile all’indirizzo internet www.alboautotrasporto.it/web/portale-albo/servizio-gestione-pedaggi e inviate all’indirizzo albo.autotrasporto@pec.mit.gov.it, con PEC dal seguente oggetto: “Prenotazione della domanda di riduzione compensata dei pedaggi autostradali 2015 ai sensi della delibera n.7/2016”.

I dati così acquisiti saranno nei giorni successivi inseriti nel sistema al fine di consentire, successivamente, la presentazione della domanda secondo le modalità di cui ai paragrafi 2, 3 e 4 della delibera. Il sistema consentirà di presentare la domanda solo dopo che questo Comitato Centrale avrà comunicato, con pec dall’indirizzo albo.autotrasporto@pec.mit.gov.it, il buon esito della prenotazione.

Dal 24 agosto 2016 il sistema renderà disponibili a ogni soggetto che ha presentato domanda una lista indicante eventuali targhe erroneamente digitate, i numeri di targa di veicoli immatricolati in Italia per i quali non è stato possibile ritrovare nella banca dati del CED della Motorizzazione una carta di circolazione intestata all’impresa o alla cooperativa, al consorzio o alla società consortile o a imprese riconducibili ad alcuno dei predetti raggruppamenti, per le quali sia stata presentata domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home