ACQUISTI

VDO DLD Wide Range II e il tachigrafo si scarica in remoto

30 agosto 2016

Con la nuova generazione del dispositivo VDO i dati possono essere scaricati automaticamente tramite rete GPRS, ovunque si trovino i veicoli in Europa

Scaricare i dati del tachigrafo e delle carte conducente da remoto è possibile. Con la nuova generazione di DLD Wide Range di VDO, marchio del Gruppo Continental, i dati possono essere scaricati automaticamente tramite rete GPRS, ovunque si trovino i veicoli, in tutta Europa, sulla base di una programmazione definita dal gestore della flotta. Così la carta dell’azienda resta in ufficio e abilita automaticamente il download dei dati da remoto.

Una comodità soprattutto per quelle aziende di trasporto che, effettuando tratte a lungo raggio, non hanno la possibilità di far rientrare i veicoli in sede ogni tre mesi.

Il DLD Wide Range II è già disponibile sul mercato, offre ai fleet manager delle aziende di trasporto l’accesso diretto a un servizio web-based per il trasferimento wireless dei dati dalla memoria di massa del tachigrafo digitale (DTCO) e dalle carte del conducente. Pochi minuti per l’installazione con un cavo plug and play (opzionale), può essere attivato immediatamente grazie alla scheda SIM integrata. Per accedere al servizio dedicato allo scarico remoto dei dati con il DLD Wide Range II non è necessario installare un software in locale, ma è sufficiente collegarsi alla piattaforma online TIS-Web di VDO, per archiviare e visualizzare i dati tachigrafici.

«Con DLD Wide Range II si arricchisce la nostra gamma di prodotti di tachigrafi e telematica – dichiara Lorenzo Ottolina, responsabile commerciale VDO tachigrafi e telematica – Con questa nuova versione, lo scarico wireless dei dati tachigrafici di autisti e veicoli è ancora più semplice e veloce. Sono lontani i tempi in cui era necessario scaricare i dati manualmente, veicolo per veicolo - operazione molto lunga e laboriosa se si pensa a flotte con un numero elevato di veicoli. Oggi tutto può essere gestito in modo automatico, dallo scarico all’archiviazione e alla generazione delle reportistiche, rimanendo sempre in regola con gli obblighi di legge e risparmiando tempo e risorse che possono essere utilizzati in altri ambiti».

Per quelle aziende di trasporto i cui mezzi rientrano regolarmente in sede, è disponibile un altro dispositivo, il DLD Short Range II, che scarica automaticamente i dati tachigrafici tramite la rete Wi-Fi. Entrambi i dispositivi sono compatibili con i sistemi di gestione dati tachigrafo di altri produttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home