FINANZA E MERCATO

Volkswagen Truck sbarca negli USA acquisendo quota di Navistar

6 settembre 2016

Il mercato nordamericano era la più vistosa lacuna per Volkswagen Truck & Bus. Oggi però la colma stringendo un’alleanza con Navistar, costruttore di veicoli commerciali statunitense, che include accordi quadro per una collaborazione strategica in termini di tecnologie e forniture e una joint venture per gli approvvigionamenti. Così accanto ai marchi MAN, Scania e Volkswagen Caminhões e Ônibus, adesso la casa tedesca può affiancare anche Navistar. Come ha spiegato Troy Clarke, presidente e CEO di Navistar, l'accordo «nel breve termine, favorirà le nostre operazioni di acquisto, in scala globale. Nel lungo termine, l’obiettivo è ampliare le opzioni tecnologiche che siamo in grado di offrire ai nostri Clienti, facendo leva sui punti di forza di entrambe le aziende e consentendo a Navistar di incrementare il tempo di utilizzo».

Ma non è tutto, perché l’accordo prevede anche l’acquisto da parte di Volkswagen di una quota del 16,6% di azioni ordinarie Navistar, con un prezzo per azione di 15,76 dollari e un prezzo di acquisto complessivo di circa 256 milioni di dollari (circa 229 milioni di euro). Un investimento che aprirà le porte del Board di Navistar a Matthias Gründler, CFO di Volkswagen Truck & Bus. E proprio Gründler ha chiarito che il primo terreno sinergico di collaborazione riguarderà i motori, in quanto «Navistar potrà approfittare delle eccellenti tecnologie propulsive e noi, in cambio, trarremo vantaggio da volumi significativamente più elevati. L’inizio di questa alleanza strategica ci consentirà fin da subito di sviluppare piattaforme di componenti congiunte».

Volkswagen Truck & Bus e Navistar hanno inoltre concordato la costituzione di una joint venture per gli approvvigionamenti, che ottimizzerà le opportunità di acquisto a livello globale.

L’alleanza strategica sarà supervisionata da un Alliance Board.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home