ACQUISTI

Unità refrigerante SLXi: consumi ridotti del 20% e telematica di serie

29 settembre 2016

La nuova piattaforma di refrigerazione per semirimorchi monotemperatura e multi temperatura di Thermo King riesce a contenenere i consumi grazie a un funzionamento personalizzato e a migliorare la gestione della temperatura tramite un'intelligenza evoluta dell'unità

Si chiama SLXi la nuova piattaforma di refrigerazione per semirimorchi monotemperatura e multi temperatura presentata da Thermo King allo scorso salone IAA di Hannover. Si tratta di un prodotto avanzato, pensato per accrescerne le capacità di comunicazione, di contenerne i consumi e di migliorare la gestione della temperatura utilizzando un’intelligenza evoluta dell’unità. Tutti miglioramenti ottenuti, come ha spiegato David O’Gorman, Product Manager di Thermo King, collaborando «con centinaia di clienti e concessionari per conoscere e comprendere condizioni di lavoro, temperature e modelli operativi effettivi in base ai diversi tipi di carico nell'uso quotidiano», ma anche «investendo migliaia di ore in ricerca e sviluppo per progettare nuove specifiche e migliorare la nuova piattaforma».

Ma vediamo singolarmente queste innovazioni e miglioramenti elementi. Il contenimento del consumo di carburante deriva essenzialmente dalla possibilità di personalizzare il funzionamento della piattaforma in base alle condizioni operative e ambientali. In questo modo il risparmio può arrivare, rispetto alla generazione precedente, a circa un 20%.

L’altra grande caratteristica della SLXi deriva dalla sua costante capacità connettiva, visto che è la prima unità per semirimorchi refrigerati a essere compatibile per qualsiasi sistema telematico e, grazie al nuovo dispositivo TK BlueBox di Thermo King e al bluetooth di serie, consente di controllare le condizioni del carico. Questo dispositivo, infatti, raccoglie e memorizza i dati dell'unità, a cui si può accedere tramite un'app gratuita da smartphone o con un dispositivo abilitato Bluetooth. In questo modo si può stabilire una comunicazione bidirezionale con cui gestire l'unità in tempo reale e accedere ai dati fondamentali. Per la precisione i trasportatori possono gestire a distanza scongelamento, pre-viaggio, punto di riferimento e ulteriori impostazioni della modalità operativa, senza alcun contratto o abbonamento.

Altro piano di ottimizzazione riguarda il controllo della temperatura, potenziato tramite il sistema di controllo SR-3 e visualizzabile sia tramite display della temperatura sia quello del controllo del punto di riferimento. Nei modelli multitemperatura, il controllo della temperatura di precisione (PTC) riduce efficacemente la deviazione della temperatura dell'80% rispetto alla tecnologia precedente e, a seconda delle condizioni di funzionamento, mantiene la temperatura dello scompartimento entro i +/- 0,15°C. Il PTC fornisce una preimpostazione automatica della modulazione della capacità e del controllo della temperatura per garantire un ambiente ottimale nello scompartimento centrale e in quello posteriore dei semirimorchi, dove il 95% dei clienti trasporta prodotti freschi.

Infine la gamma SLXi è amica dell’ambiente in quanto dispone di un motore che gira a velocità inferiori e consuma meno grazie a una serpentina del condensatore più grande del 27%. Allo stesso tempo le emissioni annue di CO2 sono ridotte di ben 2,4 tonnellate, mentre quelle di ossidi di azoto in particolare vengono tagliate del 15% rispetto ai precedenti modelli.

Come refrigerante, poi, l’R-452A attuale prende il posto del R-404°, rispetto al quale riesce a contenere il potenziale di riscaldamento globale (GWP) di circa il 50%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home