LEGGI E POLITICA

Il Ferrobonus è compatibile con la normativa comunitaria

13 gennaio 2012
Il Ferrobonus è compatibile con la normativa comunitaria. La comunicazione ufficiale arriva soltanto ora, ma la Commissione Europea si era espressa al riguardo già lo scorso 16 dicembre, con decisione C (2011) 9794.
La misura di sostegno, introdotta dalla legge n. 25 del 26 Febbraio 2010 e attuato con decreto del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 592 del 4 agosto 2010, è quantificato in un massimo di due euro per ogni treno/km e viene concesso a chi nel periodo compreso tra il 15 ottobre 2010 e il 14 ottobre 2011 abbia commissionato treni completi, a condizione che fino all’ottobre 2012 mantengano un volume di traffico non inferiore all’80% di quello effettuato nel periodo dal 1 luglio 2009 al 30 giugno 2010. Il treno completo è quello acquistato in tutta la sua capacità di prestazioni da un’unica impresa e utilizzato per svolgere trasporto combinato e/o trasbordato, nonché per il riposizionamento dei veicoli o delle unità di trasporto. L’ammissione al contributo è concessa anche alle imprese che nel 2009 non hanno commissionato trasporti ferroviari, a patto che dal 15 ottobre 2010 al 14 ottobre 2011 abbiamo effettuato almeno 48 coppie di treni completi, impegnandosi a conservare questi volumi anche nell’anno successivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home