UFFICIO TRAFFICO

Strade e autostrade Anas: traffico pesante in aumento del 18%

10 ottobre 2016

Il traffico dei mezzi pesanti ha vissuto nell’ultimo anno una sorta di boom. Se il termine vi sembra esagerato, la possiamo chiamare “ripresina”, ma comunque i numeri disegnano una tendenza decisamente significativa. I dati diffusi dall’Osservatorio del Traffico relativo agli oltre 25 mila km di strade e autostrade gestiti da Anas parlano di un incremento del traffico di mezzi pesanti tra settembre 2016 e agosto 2015 di un rotondo 18%. Pensate che addirittura al Nord l’incremento sarebbe ancora più corposo, pari a un +28%, mentre al Centro scende al 21% e al Sud al 13%. Tanto per avere un confronto nello stesso lasso di tempo l’incremento delle vetture è stato di appena il 2%.  Interessante anche il dato della Sicilia, che se a livello di traffico veicolare complessivo vede una contrazione di circa il 13%, a livello di traffico pesante, invece, conosce un incremento vicino al 15%.

Molto interessanti anche i dati che riguardano arterie di recente inaugurazione. Per esempio, da quando, lo scorso 28 luglio, Anas ha aperto al traffico la direttrice Foligno-Civitanova Marche e il tratto umbro della direttrice Perugia-Ancona sia nei mesi di agosto che di settembre, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, i veicoli sul nuovo tracciato della strada statale 77 “della Val di Chienti” sono incrementati di 3.000 unità al giorno.

Infine, un dato curioso. Sapete qual è l’arteria più trafficata dai mezzi pesanti? Si trova in Puglia, più precisamente a Bari, dove il tratto di strada statale 16 “Adriatica” che interessa la città è stato attraversato in un solo giorno, lo scorso 26 settembre, da ben 9.420 camion.

Come a dire: pensiamo positivo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home